L'ACAJA CONQUISTA IL MARCHESATO

Alberto Mondino in azione - Roberta Cravero ph.
Alberto Mondino in azione - Roberta Cravero ph.

A.D. MARCHESATO EAGLES – ASD ACAJA BASKETBALL SCHOOL 51-59

(19-16; 32-30; 41-46)

 

D’angeli 4, Fea 12, Randazzo, Brizio 2, Mondino 17, Castellano, Rattalino 13, Diatto, Vissio 11, Gazzera, Gastaldi.

 

Dopo quasi venti giorni senza partite ufficiali la promozione dell’Acaja Basketball School, targata Ricambi Boggione, Coi.Be. e Top Serramenti Srl; riprende il suo cammino con il secondo derby stagionale contro il Marchesato Saluzzo.

 

I coach Carchia e Manassero possono vantare il loro roster al completo e alla palla a due schierano Vissio, Brizio, Mondino, Fea e Rattalino. Fea inizia con il piglio giusto e fa 0-2, ma sono i saluzzesi a partire meglio infilando 2 tiri da tre punti nei primi tre minuti. La partita è fisica come ogni derby che si rispetti, ma rimane quasi sempre sui binari della correttezza da una parte e dall’altra. Il Marchesato conosce bene il gioco acajotto e dimostra di aver preparato la partita sulle caratteristiche dei fossanesi limitando Mondino con un’ottima difesa faccia a faccia e impegnando sul fronte difensivo Rattalino con Francione per limitarne le energie in attacco. Le scelte tattiche di coach Calderoni sembrano pagare con Rattalino che dopo due bei canestri comincia a sparare a salve e con Mondino che racimola solo punti dalla lunetta sulla aggressiva difesa saluzzese. Difensivamente l’Acaja tiene botta sulla prima sfuriata offensiva dei padroni di casa che, con un paio di transizioni ben orchestrate da Lorenzato e Siragusa, chiudono in vantaggio 19-16 la prima frazione.

 

Le forze fresche dalla panchina Acaja si fanno sentire portando intensità e orchestrando bene il gioco sulla difesa saluzzese che è passata a zona 3-2. Con Mondino che raccoglie solo punti dalla “linea della carità” è Fea a prendere per mano la squadra realizzando la prima bomba di serata fossanese e capitalizzando un assist acrobatico di Randazzo che ridà il vantaggio agli Acaja sul 25-24. La difesa fossanese, ora passata a zona 2-3, è attenta e concede pochissimo agli avversari che sparano a salve dal perimetro; ma sui rovesciamenti di fronte qualche palla persa di troppo non permette ai bianco-blu di piazzare il parziale che gli permetterebbe di prendere il largo. Marchesato approfitta dell’imprecisione ospite piazzando un parziale di 6-0 rintuzzato solo dalla tripla di Vissio che, nell’ultimo minuto del primo tempo, sigilla il 32-30 con cui si va al riposo.

 

Al rientro dagli spogliatoi i fossanesi, che hanno risparmiato molte più energie fisiche e nervose degli avversari nel primo tempo, rientrano decisi a dare una spallata alla partita, e così avviene. Vissio in penetrazione impatta subito sul 32 pari nella prima azione del terzo quarto e Rattalino firma il sorpasso con il tiro dalla media. La staffetta difensiva su Francione di Rattalino e Gastaldi continua ad essere eccellente e il Marchesato con il suo totem tenuto a soli 5 punti nei primi tre quarti fatica a trovare il bandolo della matassa in attacco. La seconda tripla di serata di Fea dà il massimo vantaggio agli Acaja sul +5 che mantengono il divario grazie alla precisione dalla lunetta di Mondino che infila 11 punti nel solo terzo periodo. I fossanesi continuano a spingere e con la bomba di Vissio e un bel canestro di Mondino fanno +6 Acaja a metà quarto.

 

Negli ultimi dieci minuti D’Angeli è una furia: in difesa è un mastino sia che si debba occupare di Francione, a cui paga almeno una ventina di chili e quasi una trentina d’anni di esperienza, che sui cambi di marcatura sugli esterni mentre in attacco domina a rimbalzo regalando una messe di secondi possessi ai suoi. Sull’ennesima buona difesa del giovane classe ‘99 Vissio trova Rattalino in transizione e dai 4 metri regala il +8 agli Acaja a 180 secondi dal termine obbligando il coach del Marchesato a chiamare il time out in emergenza. Gli acajotti sparano a salve negli ultimi due minuti ma vengono tenuti in partita dall’intensità a rimbalzo offensivo di Fea e D’Angeli e dall’imprecisione ai tiri liberi di Siragusa che fa 0/4 in 60 secondi. La partita sembra chiusa prima che lo stesso Siragusa infili la bomba del -5 a 50 secondi dal termine e Vissio perda palla sulla rimessa. Il playmaker fossanese però non ci sta e rimedia subito all’errore con una buona difesa e infilando la sua terza bomba di serata che mette gli ultimi chiodi sulla bara saluzzese e fa esplodere in un’ovazione la panchina Acaja.

 

Un’ottima vittoria di squadra che fa morale in vista dei prossimi scontri diretti con le altre pretendenti ai playoff.

 

Scrivi commento

Commenti: 0

CONDIVIDI

SEGUICI

NOTE LEGALI

A.S.D. Acaja Basketball School

Via San Giorgio, 09

12045 - Fossano - CN

Tel: +39 338 501 1924 - E-Mail: acajabasketball@gmail.com - info@acajabasketball.it

Codice Fiscale - Partita Iva: 03613140049          Codice Fip: 054519          Codice Minibasket: 100371