L'ACAJA SCALPA LA SECONDA DELLA CLASSE IN COMUNALE

Giacomo Vissio in azione contro Reba - Roberta Cravero ph.
Giacomo Vissio in azione contro Reba - Roberta Cravero ph.

ASD ACAJA BASKETBALL SCHOOL – 011 BASKET TORINO 72-65

(24-23; 42-35; 54-49)

 

D’angeli 4, Fea 17, Randazzo, Mondino 20, Castellano 2, Rattalino 17, Diatto 1, Vissio 6, Gazzera 5, Gastaldi. All: Carchia, Manassero.

 

Ritorna alla vittoria la promozione targata RICAMBI BOGGIONE, COI.BE. e TOP SERRAMENTI SRL che scalpa la seconda forza del campionato, la 011 Basket Torino.

 

I coach Carchia e Manassero recuperano gran parte degli infortunati con Castellano e Fea che partono dalla panchina e Vissio che va a sostituire l’assente Brizio nel quintetto iniziale con Gazzera, Mondino, Rattalino e Gastaldi. La partenza è di marchio Acaja che trascinata dai suoi fantastici tifosi, nell’occasione del quarto basket day, fin dalle prime battute fa suoi il punteggio e l’inerzia della partita. Rattalino scalda il motore e Gazzera con personalità guida la squadra verso un primo parziale di 10 a 4 chiuso da Mondino. Dopo il time out la reazione ospite non si fa attendere con la 011 che inizia a macinare il suo attacco a metà campo sfruttando il gioco vicino a canestro con Palmegiano sugli scudi.

 

Al primo giro di cambi l’intensità non cala con gli Acaja che si dannano in difesa e trovano buone soluzioni in transizione con Mondino e i liberi sul fallo antisportivo ospite realizzati da Gazzera regalano il +5 ai padroni di casa. Due palle perse seguite da una fortunosa tripla di tabella dei torinesi danno il primo e ultimo vantaggio del match agli ospiti che vengono subito ricacciati indietro dalla “bomba” dal rientrante Fea. Il secondo quatto inizia sul 24-23 per la formazione fossanese con Fea e Mondino che fanno 8-0 di parziale nei primi due minuti e fanno flirtare l’Acaja con la doppia cifra di vantaggio. Lo 011 resta a ruota con l’aggressività a rimbalzo offensivo e con i secondi possessi mentre le guardie fossanesi vengono caricati di falli, Diatto con 3 penalità e Vissio con 2 sono infatti costretti a lungo in panchina. Un gran canestro di Vissio, rientrato per dare il meritato riposo a Mondino, regala il +8 agli acajotti a due minuti dal termine del quarto, ma i padroni di casa perdono l’occasione di allungare con una sanguinosa palla persa in transizione su cui la 011 trova il canestro con fallo antisportivo per riaccorciare a -5. A chiudere il quarto ci pensa nuovamente Fea in penetrazione che fa 42-35 alla fine del primo tempo.

 

Il rientro dagli spogliatoi nonostante le raccomandazioni dello staff tecnico è da film degli orrori, in 2 minuti gli Acaja rischiano di dilapidare tutto ciò che di buono era stato costruito nel primo tempo con intensità difensiva e a rimbalzo insufficienti. Dopo un parziale di 4-0 per iniziare il quarto coach Carchia furente chiama il time-out per catechizzare e scuotere i suoi che rientrano in campo subito con un altro piglio. Rattalino apre il fuoco dalla media e tiene in linea di galleggiamento i fossanesi, con la 011 che arriva a fino a -1 sul 48-47, quando Diatto è costretto a uscire per raggiunto limite di falli. L’ Acaja non si scompone e con Mondino e Randazzo, che di astuzia lucrano 3 punti sulla rimessa, aprono un parziale di 8-4 chiuso dalla terza tripla di serata di Fea sul finire del terzo periodo.

 

Il quarto quarto è un susseguirsi di emozioni e di colpi proibiti con gli Acaja che realizzano 8 dei 18 punti del quarto dalla lunetta. La difesa allungata ospite non intimorisce gli acajotti che con ordine riescono a trovare buoni canestri sul ribaltamento di fronte grazie a D’Angeli e Castellano che di esperienza trova e realizza due tiri liberi che danno nuovamente il +7 ai fossanesi. Tornato in campo, Gastaldi continua con la sua partita Rodmaniana: se da un lato non guarda mai il canestro, a rimbalzo è quasi tutto suo e in difesa è un vero mastino, tant’è che concede solo 8 punti nella gara a Dal Molin, il più pericoloso degli avversari di giornata. I chiodi sulla bara torinese li mette Rattalino con un canestro e fallo che regala il +10 all’Acaja con 110 secondi sul cronometro. Sul fallo sistematico l’Acaja non è precisa ai tiri liberi ma non paga dazio difendendo bene sugli ultimi assalti ospiti. Una vittoria di squadra davanti al nostro caloroso pubblico e che fa bene al morale e alla classifica e che fa proseguire il trend positivo di gioco e mentalità iniziato con Rivoli.

 

Un ringraziamento speciale a Giovanna Tealdi, Cristina Bertolino e Silvia Marengo senza le quali i basket day acajotti non avrebbero avuto il successo ottenuto.

 

Scrivi commento

Commenti: 0

CONDIVIDI

SEGUICI

NOTE LEGALI

A.S.D. Acaja Basketball School

Via San Giorgio, 09

12045 - Fossano - CN

Tel: +39 338 501 1924 - E-Mail: acajabasketball@gmail.com - info@acajabasketball.it

Codice Fiscale - Partita Iva: 03613140049          Codice Fip: 054519          Codice Minibasket: 100371